Il turco in Italia torna alla Scala

0

Sabato 22 febbraio debutta alla Scala la nuova produzione de Il turco in Italia. Un importante e storico ritorno per questa irresistibile opera buffa rossiniana, che proprio qui ebbe la sua Prima assoluta nel 1814 e rinacque nella memorabile edizione del 1955 con Maria Callas.

Sul podio ritroviamo Diego Fasolis, che dopo Händel e Mozart affronta il suo primo Rossini scaligero con l’estro e la cura filologica che lo contraddistinguono. Sotto la sua bacchetta, un cast di prim’ordine con grandi voci belcantiste ed istrionici mattatori da palcoscenico: la bella Fiorilla, interpretata da Rosa Feola, è contesa tra il pavido marito Don Geronio (Giulio Mastrototaro), il bramoso turco Selim (Alex Esposito) e il cicisbeo Narciso (Edgardo Rocha), in un turbinio di equivoci intessuti dal poeta-factotum napoletano Prosdocimo (Mattia Olivieri).

L’allestimento è firmato da Roberto Andò, regista palermitano di cinema e teatro oltre che intellettuale e premiato narratore, mediatore ideale fra le atmosfere mediterranee del libretto e la raffinatezza del linguaggio comico rossiniano. In questa occasione, sarà possibile rivedere tutti i film di Andò in una rassegna dedicatagli dal MIC – Museo Interattivo del Cinema – dal 3 al 12 marzo.

La Prima recita del 22 febbraio sarà trasmessa in diretta radiofonica da RAI Radio 3. Sarà possibile prepararsi all’ascolto dell’opera, un’ora prima dell’inizio di ciascuna recita, con una conferenza introduttiva tenuta dal Prof. Cesare Fertonani.

Repliche fino al 19 marzo.
Ti aspettiamo a Teatro!

Dejar respuesta

Please enter your comment!
Please enter your name here