Invito: Religio e Scrittura – Domenica 20/II ore 16.30

0
234
L’opera di Jovan Dučić (1871-1943), poeta e scrittore serbo, inedita in Italia, rivive grazie alla riscoperta fatta da Franco Buzzi, XXV Prefetto della Biblioteca Ambrosiana,
impegnato da tempo nello studio dell’interazione tra politica, religione e cultura  nella formazione dell’Europa orientale. Da Roma a Mosca via Bisanzio (secoli IV-XVI).
Jovan Dučić (1874-1943), scrittore, diplomatico, poeta e viaggiatore, proviene da uno di quei paesi slavi meridionali che, tra il VI e il XVI secolo d.C., hanno operato di fatto una potentissima operazione culturale tra Bisanzio e Mosca, con alle spalle anche l’eredità classica latina (Franco Buzzi). Nelle sue opere ha testimoniato la trasformazione analizzando e raccontando, sopra tutto nelle sue Lettere da città e paesi dell’Occidente cristiano, la via della cristianità in Oriente e in Occidente. Jovan Dučić non è mai stato a Milano, ma da Milano parte il progetto della traduzione e pubblicazione dei suoi libri. L’incontro dal titolo Lettera da Milano sarà l’occasione per proporre e leggere la sua opera. Intervengono: Sandra Dučić, traduttrice, classicista e poetessa, danzatrice e docente di ballo, nipote del poeta e curatrice dei suoi scritti; monsignor Franco Buzzi, del Collegio dei Dottori e già prefetto della Veneranda Biblioteca Ambrosiana; Fabiola Giancotti, scrittrice. Con un saluto di padre Diego Arfani, rettore del Santuario Santa Maria dei Miracoli e San Celso.